Il teatrino della politica e il Presidio del M5S Isernia

Durante l’ultima seduta del Consiglio Comunale di Isernia abbiamo assistito allo sconcertante teatrino inscenato da numerosi esponenti della maggioranza e dai consiglieri del gruppo di Cosmo Tedeschi. Dopo mesi di “suspence” si è appalesato ufficialmente quello che sapevano finanche le pietre del Paleolitico ma che nessuno della maggioranza ha mai avuto il coraggio di dichiarare: un accordo pre-elettorale che, a detta del consigliere Tedeschi, attendeva ed ancora attende un “riscontro” da parte del Sindaco Giacomo D’Apollonio. Il quale, al contrario, smentisce qualsiasi promessa di “poltrone” a chicchessia ma ribadisce che le intese sono state raggiunte solo sulla base dei programmi elettorali da condividere. Ma appare strano, a questo punto, la successiva dichiarazione in aula del consigliere Di Pasquale che, citando Leonardo Sciascia, parla di “Uomini, ominicchi e quaquaraquà” lasciando intendere che gli accordi non rispettati sembrano essere stati ben altri… Allora chi mente in tutta questa brutta storia? Il Sindaco D’Apollonio che sostiene di non aver promesso poltrone oppure il gruppo di Tedeschi che quelle poltrone le rivendica “per i propri elettori”?  Fatto sta che un intero consiglio comunale è diventato ostaggio dei soliti giochetti della vecchia politica che rischiano di trasformare una sede istituzionale in un mercato delle vacche fatto di  compromessi al ribasso, oltre che provocare il blocco dei lavori al fine di garantire gli interessi dei soliti “pochi”. E’ la dimostrazione che i nervi della maggioranza sono scoperti e il cammino dell’amministrazione incomincia ad apparire in salita ma, sopratutto, è la conferma che la scelta politica del  MoVimento 5 Stelle si rivela sempre più giusta: nessuna alleanza, nessun apparentamento perchè per cambiare il “sistema” bisogna avere le mani libere e pulite. Ma non per questo non appoggeremo idee e progetti davvero meritevoli, a prescindere dal colore politico di chi li proporrà.

Nonostante tutto questo bailamme, però, un importante obiettivo è stato raggiunto dal gruppo consiliare del M5S: la nomina di Mino Bottiglieri nella Commissione Lavori Pubblici. Un risultato cercato e voluto con determinazione perchè sarà in quella Commissione che il M5S vigilerà su tutte le opere pubbliche che si intenderanno realizzare sul territorio della città e denuncerà ogni tentativo di anteporre gli interessi privati a quelli pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *